il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 12 Giugno 2024
- Aggiornato 10/6, 18:41

A Parigi la “Generazione Silmo” ha risposto presente

di Massimiliano Lanzafame
11 Ottobre 2023
16:38
Il salone internazionale francese si è dimostrato ancora una volta polo d’attrazione di una filiera dinamica. Ha chiamato a raccolta i “fans” di Silmo di vecchia data e quelli più giovani, accorsi in gran numero: oltre 31mila, con ben +16,5% di crescita rispetto al 2022.

La Generazione Silmo ha risposto con grande entusiasmo al richiamo del Salone francese, che quest’anno si presentava con diversi poli di attrazione, a partire dalle 929 aziende, ovvero 9400 persone presenti sugli stand – visitatori esclusi – distribuiti sui 75mila mq dei padiglioni 6 e 7 di Paris-Nord Villepinte.

Per quattro giorni, dal 29 settembre a lunedì 2 ottobre e, in particolare, da come abbiamo visto in fiera, nelle giornate di sabato e domenica molto affollate, questa effervescenza è stata palpabile. Secondo i dati degli organizzatori, quest’anno hanno partecipato 31.337 buyer (+16,5% vs 2022), di cui 15.902 internazionali (+18,3% vs 2022) e 15.535 francesi (+14,7% vs 2022).

«Silmo Paris è il riflesso di tutto il settore dell’ottica-occhialeria – commentano gli organizzatori della fiera – con operatori grandi e piccoli, storici e nuovi, rappresentativi dell’intera filiera. Il contributo degli espositori al successo della fiera è immenso: la qualità degli stand, dei prodotti e dei servizi sottolinea quanto stiano investendo nel futuro in una fiera leader e imperdibile del settore. Questa edizione di Silmo Paris ha definitivamente confermato che l’evento parigino è ora il luogo per tutti i lanci di nuove collezioni e marchi e concetti innovativi, a livello internazionale. La sua forza deriva anche dall’enorme quantità di eventi nell’evento per promuovere l’innovazione, la creazione, la conoscenza, per mettere in prospettiva le aziende che inventano l’ottica di oggi e di domani».

È stata grande anche l’attenzione per l’evento clou del salone, la serata di festa dei Premi Silmo d’Or che, per la prima volta dopo la pandemia, si tornava a celebrare, sabato 30 settembre, in un luogo esterno alla fiera dentro la città di Parigi: nella sorprendente cornice circense delle “Folies Gruss”. Quest’anno la preziosa statuetta è volata lontana dal nostro Paese, se si fa eccezione della vittoria “italo-francese” nella categoria “Visione” di EssilorLuxottica.

Tornando all’interno di Paris-Nord Villepinte, il nuovo padiglione 7, in cui quest’anno erano esposti i brand eyewear indipendenti, emergenti e già affermati, si è confermato luogo d’attrazione imperdibile di Silmo Paris, dove gli ottici optometristi provenienti da tutto il mondo, oltre che della Francia, andavano alla ricerca di innovazione, creatività e qualità nelle collezioni da poter inserire nei propri centri ottici.   

Al centro del padiglione, un grande spazio di condivisione e animazione che Silmo Paris ha dedicato all’accoglienza degli italiani: Place d’Italie, dove i due “ottici social” Franca Bochicchio (Radioottica) e Nico Caradonna (Otticodelweb), con il supporto della blogger Giulia De Martin, hanno incontrato colleghi, giovani e meno giovani, designer, studenti e consulenti di marketing per parlare di tematiche che riguardano il design e l’ottica indipendente. Tra gli ospiti diversi professionisti del “mondo Federottica”, tra i quali Andrea Afragoli, Bruno Maestrelli, Giuseppe Sicoli e Marzia Toni.

Tra i punti chiave del successo di questa edizione di Silmo ci sono stati «un’accoglienza e una cordialità – sottolineano gli organizzatori del salone – che sono sempre apprezzate, facilitate da una nuova configurazione del salone che è stata sicuramente apprezzata, il nuovo layout ha valorizzato ulteriormente l’occhialeria esposta».
L’unico neo di questo rinnovamento ha riguardato il “Press Village” delle riviste, sacrificato e posizionato in un’area periferica dell’esposizione. Siamo fiduciosi, però, che per la prossima edizione questo disagio venga risolto al meglio dalla pregevole organizzazione.

Ricordiamo che Ottica Italiana ha partecipato al salone francese attivamente e da protagonista realizzando il giornale di fiera Spécial Silmo, distribuito agli ingressi, e seguito lo svolgimento della manifestazione con la propria redazione e la troupe di OITV per raccogliere notizie per il nostro pubblico italiano. Come di consueto, nel nostro magazine Ottica Italiana ci sarà lo speciale dedicato a Silmo Paris e nei canali social saranno pubblicate le video interviste raccolte negli stand.

Leggi anche “Mykita vince il primo Award “Impresa responsabile” a Silmo”

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

“Eticamente valorizza prodotto e centralità dell’ottico optometrista”
Gli ottici optometristi promotori del progetto di Federottica, Gianluca Pieragostini e Paolo Muscetti, durante il Congresso Unitario di Milano raccontano a OITV le adesioni delle aziende a Eticamente nell’ultimo anno e mezzo e come il progetto dia valore alla professionalità dell’ottico optometrista e alle imprese partecipanti.

A Parigi la “Generazione Silmo” ha risposto presente

Pubblicità