il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 19 Giugno 2024
- Aggiornato ieri, 13:16

Sistema TS, invio dati e spese sanitarie: le informazioni per il 2024

di Redazione
8 Gennaio 2024
15:21
Le notizie utili, relative ad alcune tematiche di interesse per il centro ottico per il nuovo anno, indicate dal consulente fiscale di Federottica, Giuseppe Piazzolla.

Il nuovo anno porta alcune importanti indicazioni su corrispettivi al Sistema tessera sanitaria, invio dati e fatturazione spese sanitarie. Il consulente fiscale di Federottica, Giuseppe Piazzolla, segnala gli aspetti principali, «già evidenziati da Federottica – si legge in una nota dell’associazione pubblicata su Federottica.org – agli organi istituzionali competenti con l’obiettivo di aiutare la categoria nello svolgimento delle attività quotidiane in ambito fiscale».

Abolito l’obbligo di invio dei corrispettivi direttamente al Sistema tessera sanitaria
Con il decreto “Anticipi” D.L. 145/2023, convertito nella Legge 191/2023, l’art. 4-quinquies comma 3 ha eliminato l’obbligo dell’invio, previsto dal 1° gennaio 2024, di trasmissione dei corrispettivi giornalieri direttamente al Sistema tessera sanitaria per i soggetti che esercitano il commercio al dettaglio, come i centri ottici (o le farmacie, parafarmacie) che inviano i dati ai fini dell’elaborazione della dichiarazione precompilata. 

Istituzionalizzato l’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria con cadenza semestrale
L’art. 12 del Decreto Legislativo sulla “Razionalizzazione e semplificazione delle norme in materia di adempimenti tributari” stabilisce che i soggetti tenuti all’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema tessera sanitaria, per la predisposizione, da parte dell’Agenzia delle entrate della dichiarazione dei redditi precompilata, a partire dal 2024 provvedono alla trasmissione dei dati con cadenza semestrale entro i termini che sono stabiliti con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze. 
«Precedentemente – prosegue Piazzolla nella nota – l’obbligo di invio dei dati, a partire dal 2024, era previsto mensilmente. Naturalmente chi è abituato ad inviare i dati con cadenza giornaliera, mensile o trimestrale potrà continuare a farlo».

Divieto emissione fattura elettronica verso privati per le spese sanitarie del 2024
L’art. 3 del “Decreto Milleproroghe” estende a tutto il 2024 il divieto di emissione della fattura elettronica verso i clienti persone fisiche, per tutti gli operatori sanitari. Vale a dire, sia per coloro (come i centri ottici) che inviano i dati al Sistema tessera sanitaria ai fini della compilazione della dichiarazione precompilata, sia per tutti gli altri operatori che effettuano prestazioni sanitarie anche se non hanno l’obbligo di invio al TS.
Durante l’anno 2023 non sono stati rimossi i rilievi del Garante della privacy che nel 2018, prima dell’avvio della fatturazione elettronica (avvenuta il primo gennaio 2019), si esprimeva così: “Si ritiene pertanto necessario ingiungere all’Agenzia delle entrate di dare idonee istruzioni a tali soggetti affinché, in nessun caso, sia emessa una fattura elettronica attraverso lo SDI concernente l’erogazione di una prestazione sanitaria, a prescindere dall’invio dei dati attraverso il sistema TS, in modo da evitare trattamenti di dati in violazione del Regolamento e del Codice da parte dell’Agenzia stessa e di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nel processo di fatturazione elettronica”.
«Ricordiamo – conclude Piazzolla – il puntuale rispetto della Privacy in caso di emissione di fatture elettroniche verso soggetti con partita Iva, che invece transitano attraverso lo SDI, al fine di non inserire all’interno del testo della fattura i riferimenti sanitari e i nominativi dei soggetti persone fisiche destinatari delle prestazioni o dei beni. Di adottare, insomma, per queste tipologie di fatture tutti gli accorgimenti utili per non violare le norme in essere». 

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Medaglia d’Onore a Giulio Velati dal Consiglio Generale degli Ottici Optometristi di Spagna
Giulio Velati, recentemente scomparso, è stato uno dei pionieri dell’optometria italiana e past presidente Federottica. La delegazione spagnola del Consiglio Generale degli Ottici Optometristi, guidata dal presidente Juan Carlos Martinez Moral ed Edoardo Moran, gli ha assegnato all'unanimità la Medaglia d’onore, il massimo riconoscimento iberico professionale “per la sua difesa e dedizione all’Optometria”.

Sistema TS, invio dati e spese sanitarie: le informazioni per il 2024

Pubblicità