il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 22 Maggio 2024
- Aggiornato oggi, 16:01

Congresso Unitario: workshop tematici in Optometria e Oftalmica

di Redazione
24 Aprile 2024
16:22
Il programma dell’appuntamento formativo, organizzato da Adoo, Aioc, Aloeo e Federottica, con il supporto di Cert.O, domenica 19 e lunedì 20 maggio all’Unahotels Expo Fiera Milano è arricchito dalle sessioni di workshop. Gli abstract degli esperti che moderano le aree tematiche di Optometria e Oftalmica.

Un programma ricco di contenuti caratterizza il primo Congresso Unitario, dal titolo “Visione & Digitale: un approccio completo per l’ottica e l’optometria moderna”, che animerà l’Unahotels Expo Fiera Milano il 19 e 20 maggio. L’evento, organizzato da Adoo, Aioc, Aloeo e Federottica, con il supporto di Cert.O, propone anche sessione di workshop legati alle 4 aree tematiche al centro del programma, con l’intervento di esperti sia nel ruolo di moderatore, sia con relazioni specifiche.
L’area Oftalmica propone un focus sulla quotidianità con i dispositivi digitali e correzione oftalmica adeguata e sull’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale nella progettazione delle lenti oftalmiche evolute, mentre l’area Optometria approfondisce la strumentazione digitale a disposizione dell’Optometrista, con vantaggi e limiti rispetto alle tecniche tradizionali analogiche, e il ruolo della AI nella pratica optometrica e nella telerefertazione.

Workshop Optometria

Luigi Seclì (optometrista e ottico, docente presso l’Università del Salento)
Primi dati della ricerca: “Miopia no grazie”

Nel 2002 è partito il progetto di ricerca triennale sulla miopia organizzato dal CdL in Ottica e Optometria dell’Università del Salento e dall’Adoo. Sono stati coinvolti circa 70 colleghi iscritti all’Albo. Gli scopi sono quelli di conoscere la prevalenza della miopia in Italia, nella fascia di età 8/14 anni. La prevalenza dei disturbi binoculari, quali incidono maggiormente sull’aumento della progressione miopica e infine capire quali trattamenti sono più efficaci per il rallentamento della progressione stessa. Saranno pubblicati i primi dati che prescindono dall’aspetto temporale dei tre anni. Dati importanti per fissare alcuni concetti legati alla familiarità della miopia, all’ambiente e alle abitudini.

Simone Santacatterina (optometrista e ottico, laureato in Ottica e Optometria presso l’Università Milano Bicocca)
Artificial Intelligence e controllo miopia: futuro o presente?

Le nuove tecnologie di intelligenza artificiale (AI), come l’AI multimodale, l’apprendimento automatico automatizzato e la blockchain, potrebbero migliorare ulteriormente le previsioni, la sicurezza, l’accessibilità ai servizi per le persone. Grazie a queste tecnologie di intelligenza artificiale potremo offrire servizi sempre migliori che combinati alla strumentazione digitale permetteranno all’Optometrista di fare un passo in avanti nelle scelte da fare e nel monitoraggio delle performance relative alla soluzione proposta, sempre collegata all’evidenza scientifica.

Workshop Oftalmica

Giuseppe Saija (professore ordinario nel settore scientifico disciplinare delle Scienze merceologiche, Università di Messina)
Computer Vision Syndrome: dai dispositivi digitali all’ergonomia visuale

La presentazione mira a esaminare la connessione tra l’utilizzo dei videoterminali e l’impatto a livello visivo, soprattutto in riferimento alla “Computer Vision Syndrome”, focalizzandosi su una trattazione scientifica.
Dopo una breve introduzione sui videoterminalisti ed i rispettivi riferimenti normativi, verranno esplorati alcuni articoli scientifici per valutare come la “Computer Vision Syndrome” possa essere associata all’ambiente di lavoro e alla tipologia correttiva, oltre all’uso prolungato di dispositivi digitali.
Si terrà quindi conto delle diverse soluzioni ottiche disponibili per mitigare gli effetti negativi, passando per le lenti oftalmiche multifocali e degressive e con alcuni riferimenti anche alle lenti a contatto.
Nella parte conclusiva della relazione, verrà messa in luce l’importanza dell’ergonomia visuale nell’ambiente di lavoro. Verranno forniti dei consigli pratici che potranno essere indicati ai clienti per migliorare gli effetti della “Computer Vision Syndrome”, integrando soluzioni ottiche e abitudini quotidiane per un benessere visivo in un’era sempre più digitale.

Antonio Greco (optometrista e ottico, laureato in Ottica e Optometria presso l’Università del Salento)
Vicino, ma non troppo. Lenti oftalmiche e trattamenti per una prescrizione adeguata nell’utilizzo dei dispositivi digitali

In questo studio viene analizzata l’efficacia degli ausili visivi (lenti oftalmiche) per la visione prossimale, con un’attenzione particolare alla determinazione accurata dell’entità della addizione da parte dell’Ottico e dell’Optometrista. Attraverso la valutazione della capacità di accomodazione e convergenza, l’Ottico e l’Optometrista valuta l’idoneità delle soluzioni oftalmiche per la compensazione visiva nell’ambiente di lavoro, considerandone anche il tempo di utilizzo. La prescrizione della giusta correzione da parte dell’Ottico e dell’Optometrista è fatta per garantire la massima efficacia e il miglior comfort nell’utilizzo prolungato. È necessario, dunque, valutare attentamente le esigenze visive individuali per ottimizzare le prestazioni visive e il comfort nell’ambiente lavorativo, specialmente durante lunghi periodi di utilizzo. L’approccio funzionale dell’Ottico e dell’Optometrista è, dunque, fondamentale per orientare la scelta fra le varie geometrie di lenti oftalmiche disponibili sul mercato, dimostrando che “il vicino non è sempre uguale”.
Personalizzare la scelta delle lenti in relazione all’utilizzo del soggetto è la chiave del successo prescrittivo.

ISCRIVITI AL CONGRESSO UNITARIO

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Bendetti: Congresso in ottica e optometria, successo che arriva da lontano
Ai microfoni di Ottica Italiana TV c'è Marco Benedetti, rappresentante del Coordinamento albo ottici optometristi, che esprime la sua soddisfazione per la riuscita del Primo Congresso Unitario e spiega anche come è nato il progetto.

Congresso Unitario: workshop tematici in Optometria e Oftalmica

Pubblicità