il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
domenica 23 Giugno 2024
- Aggiornato 18/6, 13:19

Mido 2024 accende i motori

di Redazione
18 Gennaio 2024
17:21
È iniziato il “countdown” per il tradeshow dell’eyewear più atteso dell’anno, a Fieramilano Rho dal 3 al 5 febbraio. Quest’anno, numerose le novità: sette padiglioni, oltre 1.200 espositori provenienti da più di 45 Paesi e un ricco programma di eventi e appuntamenti da non perdere.

Mancano due settimane all’inizio di Mido, giunto quest’anno alla 52ª edizione. Ottici, buyer, giornalisti e professionisti del settore provenienti da tutto il mondo si incontreranno a Fieramilano Rho dal 3 al 5 febbraio per conoscere le ultime anticipazioni in fatto di tendenze, business e novità del comparto. Saranno poco più di 1.200, infatti, gli espositori provenienti da tutto il mondo e la fiera occuperà 7 padiglioni di Fieramilano Rho, uno in più rispetto allo scorso anno. Presenti oltre 45 paesi rappresentati dagli espositori distribuiti nelle 8 aree: Fashion District, Mido Tech, Lenses, Design e Design Tech, Academy, Start-up e Fair East, che dopo due anni torna ad accogliere gli espositori asiatici.

«Abbiamo una grande responsabilità, che accogliamo con entusiasmo ogni anno, quella di essere un barometro dell’andamento dell’eyewear a livello globale – commenta in una nota Giovanni Vitaloni, presidente di Mido –. Ogni anno portiamo a Milano buyer, distributori e operatori di alto profilo da tutto il mondo, anche grazie alla preziosa collaborazione con Agenzia Ice. Visitatori da oltre 130 paesi transitano dai padiglioni di Fieramilano Rho nei tre giorni di fiera, dove si chiudono accordi commerciali, si stringono relazioni e si discute di futuro del settore, elementi che contribuiscono in modo significativo e, ci auguriamo, positivamente all’andamento dell’ottica e dell’occhialeria nel corso dell’anno».

Novità e appuntamenti
Formazione, incontro e scambio si concretizzano con un ricco programma di workshop, seminari e convegni sui più diversi temi, dalla professione dell’ottico alla creatività e le tendenze, dal marketing alla digitalizzazione, dalla sostenibilità all’innovazione. Novità di quest’anno sono i Mido MIDday Talks: ogni giorno alle 12:00 il sociologo di Future Concept Lab Francesco Morace discuterà di bellezza, design e passione con ospiti di fama internazionale I MIDday Talks proseguiranno per tutto il corso del 2024.
Altra novità è la sezione Market Insight dove saranno presentate, tra sabato e domenica, alcune importanti ricerche di settore. Da non dimenticare anche il ciclo d’incontri How To?, pensatiper le attività più pratiche e quotidiane dei centri ottici. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nell’area Otticlub al padiglione 1.
Infine, i premi, che saranno consegnati domenica 4 febbraio alle ore 15 all’Otticlub: “BeStore” Design e Innovation, i 6 riconoscimenti alle altrettante categorie del “Certified sustainable eyewear (Cse) Award” sulla sostenibilità nella produzione di occhiali, montature e astucci e il premio “Stand Up For Green” allo stand col minor impatto ambientale.

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

31° Premio Ferrante di Optometria alla memoria di Sergio Villani
È un premio alla memoria quello consegnato per la trentunesima edizione del Premio Nazionale di Optometria “Francesco Ferrante”: il riconoscimento viene attribuito a Sergio Villani, nato a Cecina (Li) l’8 gennaio 1934 e scomparso a Pescia (Pt) 14 maggio 2021, che in cinquant’anni di carriera ha saputo tracciare linee fondamentali per lo sviluppo della professione dell’ottico optometrista.

Mido 2024 accende i motori

Pubblicità