il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 22 Maggio 2024
- Aggiornato oggi, 16:01

I “Visionaries” di Square in mostra a Firenze per aiutare i giovani a sognare

di Dario Andriolo
2 Ottobre 2023
17:01
Inaugurata lo scorso 22 settembre presso il Campus di Sesto Fiorentino e organizzata dal corso di laurea in Ottica e Optometria dell’Università di Firenze, la mostra ha come protagonisti personaggi illustri rivisitati in chiave “pop”, che con la loro “visione” hanno cambiato la Storia.

Paul Klee amava dire che “l’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è”. Nel caso delle opere digitali della serie “Visionaries” di Square, artista poliedrico che spazia dall’arte digitale alla scultura e all’illustrazione, a diventare visibile è la “visione” del mondo che, attraverso la metafora degli occhiali, aveva il personaggio storico ritratto in chiave “pop” dall’artista. Personaggi famosi, che grazie a questa “visione” hanno cambiato il corso della storia in molteplici discipline: dall’arte alle scienze, dalla tecnologia al cinema.

L’artista illustra i volti di Steve Jobs, Dante Alighieri, Albert Einstein, Federico Fellini, Coco Chanel, solo per citarne alcuni, in maniera comune, popolare. Dopo avere proposto alcune sue opere in anteprima durante la festa di Santa Lucia 2021 di Federottica Milano Acofis a Palazzo Isimbardi, nel maggio scorso all’Università degli Studi di Milano Bicocca, ora sono in mostra al Campus universitario di Sesto Fiorentino, organizzata dal corso di laurea in Ottica e Optometria dell’Università di Firenze.

L’esposizione, inaugurata lo scorso 22 settembre, ha durata permanente e itinerante presso i vari poli dell’Università di Firenze. All’inaugurazione era presente la rettrice Alessandra Petrucci, che ha aperto gli interventi. L’evento è stato presentato dal presidente del cdl in Ottica e Optometria, Massimo Gurioli, e sono intervenuti Gian Luca Caciagli, curatore dell’artista Square, Martino Margheri, Fondazione Palazzo Strozzi, Elisabetta Baldanzi, docente dell’ateneo di Firenze del cdl in Ottica e Optometria, e Laura Boccardo, di EssilorLuxottica.

«La mostra è nata inizialmente come un tributo ai personaggi ritratti dall’autore – commenta a Ottica Italiana Gian Luca Caciagli, curatore dell’artista Square –. Sono personaggi che nel passato hanno lasciato un segno, cui anche ai giorni nostri ne abbiamo traccia nelle varie discipline, nelle arti e nelle scienze. Poi, oltre alla piacevolezza estetica e anche all’eleganza degli elaborati di altre serie eseguiti da Square, questi in mostra sono dipinti in cui domina il nero, il bianco, con un colore più concentrato, più raffinato, e se n’è colta anche la forza comunicativa. Infatti – continua Caciagli – i personaggi ritratti, proprio per il loro valore storico, possono rappresentare un’ispirazione, un monito sia per i giovani sia per gli adulti a inseguire le proprie idee e i propri sogni».

La mostra ha alla base la metafora della “visione” declinata in capacità di nuove idee e orizzonti, ed è qui utilizzata – come lo fu durante la precedente mostra all’Università degli studi di Milano Bicocca con il sottotitolo “La vita conduce, dove gli occhi guardano” – come attività di orientamento formativo. «Tutto si concentra sul vedere immaginario, sul vedere fisico. Di fatto è così: quando abbiamo una destinazione e chiaro in mente l’obiettivo, allora sarà più semplice raggiungerlo».

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Bendetti: Congresso in ottica e optometria, successo che arriva da lontano
Ai microfoni di Ottica Italiana TV c'è Marco Benedetti, rappresentante del Coordinamento albo ottici optometristi, che esprime la sua soddisfazione per la riuscita del Primo Congresso Unitario e spiega anche come è nato il progetto.

I “Visionaries” di Square in mostra a Firenze per aiutare i giovani a sognare

Pubblicità