il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 22 Maggio 2024
- Aggiornato oggi, 16:01

Firenze, ottici e oculisti “a tu per tu” con l’Intelligenza artificiale

di Dario Andriolo
19 Marzo 2024
17:31
Il 15 marzo scorso, al 17° seminario organizzato da Federottica Firenze, in collaborazione con l’Università degli Studi e Clinica Oculistica di Careggi, esperti e relatori hanno discusso delle nuove applicazioni di IA e degli impatti in campo oftalmologico e ottico optometrico.

L’Intelligenza artificiale è destinata ad affermarsi in entrambi gli ambiti professionali, ma sarà sempre il professionista – e quindi l’uomo – ad averne la responsabilità ultima. Sono alcune delle riflessioni emerse al termine del tradizionale appuntamento di Federottica Firenze, che dallo scorso gennaio agisce in sinergia con l’associazione di Arezzo a seguito dell’unificazione delle due province toscane, in collaborazione con Neurofarba, il dipartimento di neuroscienze, psicologia, area del farmaco e salute del bambino dell’Università degli Studi di Firenze, e l’Azienda ospedaliera universitaria di Careggi.

Il seminario, dal titolo “Uno sguardo al futuro: oculisti e ottici nell’era dell’Intelligenza Artificiale. Impatti attuali e prospettive future”, svoltosi al Nilhotel, è stato seguito da circa 115 partecipanti, tra ottici optometristi, oculisti e studenti del corso di laurea in ottica e optometria dell’Università di Firenze. «Nonostante la complessità del tema, così diverso dalla natura degli argomenti trattati nelle passate edizioni, c’è stato la maggiore affluenza di sempre all’incontro – commenta a Ottica Italiana Andrea Cappellini, vicepresidente di Federottica Firenze e Arezzo, nonché promotore dell’evento –. Questo, grazie anche alla presenza di alcuni colleghi aretini, frutto della recente fusione con le due province. Siamo rimasti soddisfatti nel percepire l’interesse che un argomento così complesso e di stretta attualità ha suscitato nei partecipanti». La giornata formativa, alla quale era presente anche il presidente di Federottica Firenze e Arezzo, Luciano Biondini, è stata aperta da una lectio magistralis affidata a Piero Poccianti, past president dell’Associazione italiana per l’intelligenza artificiale e uno dei massimi esperti in materia. Poccianti ha spiegato cos’è l’intelligenza artificiale, ne ha raccontato la storia, illustrandone gli aspetti salienti, si è soffermato su luci e ombre di questa tecnologia. «Poccianti ha fatto un intervento illuminante e chiarificatore su cosa dobbiamo aspettarci da queste applicazioni – continua Cappellini – spiegando come questa tecnologia non si sostituisce all’uomo con le sue attività».

Cosa aspettarci dall’IA

Introdotto il tema, si sono poi declinati i concetti, con la professoressa Rita Mencucci, dirigente ospedaliera della Clinica Oculistica dell’Università di Firenze nonché moderatrice dell’evento, la quale ha raccontato lo stato dell’arte e le prospettive future dell’IA nella diagnostica. È stato poi la volta del professor Massimo Gurioli, presidente del corso di laurea in ottica e optometria dell’ateneo fiorentino, che insieme a un astrofisico ha parlato di elaborazione di immagini delle galassie attraverso l’AI. La relazione successiva è stata affidata a Giorgio Parisotto, ottico optometrista, «che ringrazio per la sua relazione di elevata qualità in cui ha raccontato il processo di ricerca e sviluppo che ha portato all’applicazione dell’IA nella realizzazione di una lente oftalmica, nella fattispecie di una lente progressiva». Infine, l’intervento di Luca Del Tongo, ricercatore, il quale è entrato nel merito dell’applicazione dell’IA nelle strumentazioni ottico optometriche, soffermandosi sul tema della refrazione automatizzata, con la possibilità nel breve periodo di strumenti, come ad esempio gli auto-refrattometri, in grado di eseguire una refrazione in piena autonomia. Anche in questo caso «la decisione finale spetta sempre all’ottico optometrista, con la sua professionalità ed esperienza». L’iniziativa è stata supportata da EssilorLuxottica e Medical Service attrezzature oftalmiche.

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Bendetti: Congresso in ottica e optometria, successo che arriva da lontano
Ai microfoni di Ottica Italiana TV c'è Marco Benedetti, rappresentante del Coordinamento albo ottici optometristi, che esprime la sua soddisfazione per la riuscita del Primo Congresso Unitario e spiega anche come è nato il progetto.

Firenze, ottici e oculisti “a tu per tu” con l’Intelligenza artificiale

Pubblicità