il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
giovedì 18 Luglio 2024
- Aggiornato oggi, 11:10

Shamir Driver Intelligence: AI e Big Data creano una nuova visione al volante

di Valentino Maiorano
6 Giugno 2023
17:20
Presentata giovedì 1° giugno a Barcellona, in un evento esclusivo riservato alla stampa di settore internazionale, con Ottica Italiana unica testata nazionale presente, l’innovazione di Shamir, realizzata grazie all’intelligenza artificiale e alla partnership con il team BWT Alpine F1.

Un evento unico per un’innovazione altrettanto unica. È stata una serata importante per Shamir che ha scelto Barcellona per il lancio mondiale della sua ultima novità in ambito oftalmico: Shamir Driver Intelligence, la nuova soluzione di lenti progettata per consentire una visione nitida e chiara con meno abbagliamento, di giorno e di notte. Un’innovazione che si è sviluppata sfruttando due strumenti fondamentali: un periodo di intensa ricerca e sviluppo corroborato dalle innumerevoli misurazioni effettuate grazie a elementi di intelligenza artificiale (AI), uniti da numerosi test drive realizzati da piloti professionisti, arricchiti da feedback e dall’esperienza del team BWT Alpine F1, partner di Shamir in questo progetto.

A Barcellona, la sera del 1° giugno, tutti questi elementi si sono uniti nella presentazione ufficiale delle lenti Shamir Driver Intelligence alla stampa del settore internazionale, disponibili in Europa da luglio e nel resto del mondo da agosto. Ottica Italiana ha avuto il piacere di esserci e di vivere in diretta l’evento e la testimonianza delle performance e dell’importanza di una visione ottimale in ogni situazione, raccontata da due ospiti d’eccezione: Otmar Szaufner, team principal del team BWT Alpine F1, e del pilota Pierre Gasly, impegnati pochi giorni dopo sul circuito di Barcellona per il Gran premio di Catalunya.

Shamir ha sviluppato queste lenti seguendo un concetto ben chiaro: la necessità di trovare una soluzione ottimale per affrontare le sfide visive che i conducenti devono affrontare sulla strada, con improvvisi cambiamenti delle condizioni, con variazioni dell’intensità della luce solare, dall’illuminazione artificiale sulla strada o i fari di altri veicoli. L’azienda ha indicato, inoltre, alcuni dati interessanti raccolti attraverso diversi sondaggi, che indicano come un guidatore su cinque soffra di affaticamento degli occhi e il 25% dei conducenti abbia difficoltà a concentrarsi rapidamente a distanze variabili. Oltre a ciò, bisogna tenere in considerazione l’aumentata tecnologia a bordo delle automobili che impegnano ulteriormente la visione di chi è al volante, come i display digitali o le luci a Led dei fari.

Il processo che ha portato alla realizzazione delle lenti Shamir Driver Intelligence si è sviluppato attraverso diverse misurazioni, compresi i movimenti della testa e il tracciamento degli occhi, per arrivare a una prospettiva completa sul comportamento visivo del conducente sulla strada. In questo percorso, è stato importante l’applicazione di elementi di intelligenza artificiale, che insieme ai dati raccolti dai test condotti in collaborazione con il team Alpine, ha portato alla realizzazione di due soluzioni che, insieme, forniscono una visione ottimale per prestazioni di guida ottimali, adattate alle esigenze individuali e a tutte le condizioni di guida.

Due soluzioni, perché Shamir fornisce un set di due occhiali: “Sole”, per la luce diurna, e “Luna”, per la guida notturna. La lente “Sole” incorpora un filtro avanzato che migliora la percezione del colore, che esalta i colori e gli oggetti, in un effetto simile a quello offerto dalle visiere dei caschi di Formula 1. La lente prevede quattro tinte previste tinte e un avanzato anti-rivestimento riflettente riduce il bagliore accecante del sole.
La lente “Moon” vuole migliorare la nitidezza, ridurre il rumore visivo e l’affaticamento degli occhi, così da migliorare i tempi di reazione per offrire una guida più sicura. Con Alpine, Shamir ha elevato queste lenti ad alte prestazioni a un livello altissimo, grazie alle tante informazioni raccolte attraverso i Big Data.

«Siamo orgogliosi della nostra collaborazione con il BWT Alpine F1 Team, che ci ha permesso di portare queste lenti ad alte prestazioni a nuovi livelli – ha sottolineato il Ceo di Shamir, Yagen Moshe – e di contribuire all’innovazione per entrambi. Le ricche intuizioni e i dati estesi fornitici dai motociclisti professionisti in situazioni di guida estreme hanno arricchito il nostro pool di big data e sono inestimabili nello sviluppo di queste lenti ad alte prestazioni progettate specificamente per la guida. Grazie a questa collaborazione, Shamir si pone agli occhi dei suoi consumatori, conosce le loro esigenze, scopre dettagli sull’ambiente che, insieme all’applicazione delle tecnologie più avanzate, inclusi elementi di intelligenza artificiale, consente loro di massimizzare la loro esperienza al volante. Le lenti che abbiamo sviluppato mettono al primo posto l’esperienza di guida, consentendo ai conducenti (sia professionisti che dilettanti e abituali) di godere di una visione più chiara di ciò che vedi attraverso il vetro e gli specchietti, per portarti a destinazione in modo più sicuro».

Da sinistra, Pierre Gasly, Otmar Szaufner e il giornalista Michael Taylor

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Uno sguardo sul Primo Congresso Unitario di Ottica e Optometria
Un breve resoconto sulla due giorni congressuale dal titolo "VISIONE & DIGITALE, UN APPROCCIO COMPLETO PER L’OTTICA E L’OPTOMETRIA MODERNA", svoltosi a Milano il 19 e 20 maggio 2024.

Shamir Driver Intelligence: AI e Big Data creano una nuova visione al volante

Pubblicità