il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
sabato 24 Febbraio 2024
- Aggiornato ieri, 16:43

Ottica Italiana 747: bei segnali dalla politica su formazione e valorizzazione professionale

di Massimiliano Lanzafame
4 Gennaio 2022
15:43
È disponibile la versione pdf sfogliabile dell’ultimo numero del magazine cartaceo. Basta registrarsi al nostro sito e riceverete gratuitamente anche la nostra newsletter periodica.

  
Il numero di Ottica Italiana che ha chiuso il 2021 e ci accompagna in questo inizio di nuovo anno si apre con l’editoriale del presidente di Federottica Andrea Afragoli, che parla della formazione che finalmente, grazie all’Ordinanza del ministro dell’Istruzione Bianchi, ha ritrovato l’obbligatorietà del percorso di studi in ottica, per poter accedere alla licenza di abilitazione, escludendo così scorciatoie o altre vie poco nobili. Un risultato positivo ottenuto grazie all’impegno di Federottica, Fio, Aloeo, Sopti e le scuole Zaccagnini, Irsoo, Sioo e Fermi, con l’appoggio della Rete delle Scuole professionali di ottica.

Un altro importante risultato, anche in chiave futura, è l’approvazione di un emendamento della Regione Lombardia, nell’ambito della riforma sanitaria, che valorizza la figura dell’ottico optometrista del sistema regionale, che è stato reso noto ai colleghi durante la giornata dedicata alla celebrazione di Santa Lucia organizzata da Federottica Milano Acofis. A questo evento è dedicato un ampio resoconto insieme all’intervista al presidente uscente di Federottica Lombardia, Renzo Zannardi, che arriva a fine mandato con un successo.       

Abbiamo, poi, dedicato un approfondimento al Mido, andando a intervistare il presidente Giovanni Vitaloni che ci ha spiegato come si stanno organizzando e preparando per l’auspicato ritorno della più importante fiera dell’eyewear, all’insegna della sicurezza e della “Voglia di Mido”. Quando abbiamo realizzato questi articoli, in dicembre, l’ondata Omicron non era ancora così diffusa in Italia. Ora più che mai diventa attuale quella parola chiave che Vitaloni ha sottolineato per questa edizione: «Flessibilità». Resta da capire come si evolverà la situazione e quali decisioni assumeranno gli organizzatori di Mido, in ottica di flessibilità, per andare incontro alle esigenze degli operatori, tenendo conto della situazione epidemiologica e delle decisioni delle autorità. (Venerdì 7 gennaio l’organizzazione di Mido ha comunicato lo spostamento della fiera da sabato 30 aprile a lunedì 2 maggio 2022, ndr).

Come sempre, c’è la carrellata di notizie di mercato, selezionate dalla nostra redazione, che danno una panoramica mensile di come si muove il settore dell’ottica. Un focus particolare, infine, è riservato a illustrare le interessanti e vantaggiose convenzioni e agevolazioni siglate da Federottica in favore degli associati.

Buona lettura. 

Articolo aggiornato venerdì 7 gennaio 2022

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

De Gennaro: tre novità per fotocromatico, sport e metaverso
Dai Optical si è presentata a Mido 2024 con novità importanti su tre linee, come racconta a OITV Roberto De Gennaro, Ceo Dai Optical, anticipando anche un’iniziativa formativa prevista in primavera.

Ottica Italiana 747: bei segnali dalla politica su formazione e valorizzazione professionale

Pubblicità