il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 22 Maggio 2024
- Aggiornato oggi, 16:01

Contattologia e visual training nei workshop del Congresso Unitario

di Redazione
15 Maggio 2024
17:40
Sono due delle aree tematiche affrontate nel corso dell’evento formativo, organizzato da Adoo, Aioc, Aloeo e Federottica, con il supporto di Cert.O, domenica 19 e lunedì 20 maggio all’Unahotels Expo Fiera Milano. Gli abstract degli esperti che moderano i workshop su contattologia e visual training.

Il ricco programma del primo Congresso Unitario, dal titolo “Visione & Digitale: un approccio completo per l’ottica e l’optometria moderna”, in programma domenica 19 e lunedì 20 maggio all’Unahotels Expo Fiera Milano il 19 e 20 maggio, offre anche workshop sulle aree tematiche affrontate nei due giorni di lavori. A moderare gli interventi esperti del settore. Questi gli abstract.

Workshop contattologia

Marcella Marcianò (optometrista, consulente e formatore aziendale)
Alta definizione e qualità visiva nella elaborazione e costruzione di lenti a contatto per operatori digitali

Secondo gli ultimi dati (dati: GfK) il 9% di chi necessita di correzione porta le lenti a contatto: in Italia circa 2,5 milioni di ametropi. La richiesta per cui, di lenti a contatto che forniscano non solo una buona correzione, ma che essa sia superiore alla correzione con occhiali e priva di interferenze e aberrazioni, è sempre più alta. Oggi la costruzione di lenti a contatto su misura è sinonimo di tecnologia: ricerca di superfici prive di aberrazioni e ad alta definizione attraverso la digitalizzazione e la lettura di informazioni fornite da strumenti che leggono in maniera precisa tutta la superficie oculare frontale dell’occhio.

Antonino Ivano Rapisarda (Master Science Degree in Clinical Optometry e docente di tecniche in Contattologia presso l’Università degli Studi di Palermo)
Sviluppi e Applicazioni pratiche della stampa 3D tramite produzione additiva in Contattologia

Questo lavoro sarà incentrato su alcuni esempi di applicazione della stampa 3D in Contattologia:
1. un nuovo approccio per simulare il processo di applicazione di lenti a contatto rigide gas permeabili (RGP)utilizzando la tecnologia di stampa 3D, utilizzando un modello 3D del segmento anteriore emisferico o parabolico utilizzando il software 3D Builder o Tinkercad e simulando un’applicazione di lenti a contatto RGP.
2. La stampa 3D su alcuni materiali, basata sulla fotopolimerizzazione in vasca per produrre lenti a contatto multimateriale, offrendo una correzione ottica multibanda ottimizzata, che può essere preziosa per affrontare condizioni oculari come il daltonismo.
3. Uno studio attuale che dimostra la fabbricazione di lenti a contatto smart personalizzate utilizzando la produzione additiva. Lo studio comprende la modellazione tridimensionale (3D) di lenti a contatto con l’assistenza di uno strumento di progettazione assistita da computer basato sulla dimensione standard delle lenti a contatto commerciali, seguita dalla selezione dei materiali idonei e dalla stampa 3D delle lenti a contatto.

Workshop visual training

Raffaella Bandoni (optometrista e ottico, docente Scuola di clinica neuro visuoposturale)
Gestione della foria verticale legata a instabilità e cinetosi

Molti studi scientifici hanno evidenziato che la presenza di una Foria Verticale (FV) può determinare un’alterazione della stabilità posturale. In tal senso, una FV, anche di lieve entità, può interferire nei meccanismi automatici di regolazione della stabilità posturale. Tale evidenza trova una giustificazione nella via neurologica che lega la muscolatura oculare, la percezione visiva, il vestibolo e la propriocezione cervicale. Si possono sintetizzare queste connessioni nella Via Oculocefalogiria, il cui scopo principale è quello di stabilizzare l’immagine sulla retina durante i movimenti del capo. Importanti sono anche le connessioni che i vari sistemi hanno con il sistema nervoso centrale e periferico, il cervelletto e la Formazione Reticolare, che a sua volta regola il tono e l’attività delle risposte di vergenza, accomodazione, foria e dei movimenti saccadici integrati ai movimenti del capo.
In questa presentazione verranno portate in evidenza le difficoltà che i soggetti con FV hanno soprattutto in visione prossimale, dove convergenza e accomodazione possono contribuire ad aumentare i fastidi e la sensazione di cinetosi. Da qui la necessità di valutarla e se possibile gestirla in collaborazione con altri professionisti non visivi in un’ottica di lavoro multidisciplinare.

Nadia Mattioli (optometrista e ottico, laureata in OeO, Fellow COVD)
Difficoltà visive collegate ai device digitali: rimedi con ausilio del VT optometrico

Quando ti trovi di fronte ad un paziente che passa molte ore al pc, o all’utilizzo compulsivo dei device possono subentrare certe problematiche visive con sintomatologie importanti che possono compromettere la giornata lavorativa. 
Una volta valutate queste difficoltà e stabilito quali sono le aree della visione binoculare più compromesse si può partire lavorando attivamente con il soggetto attraverso un percorso di training visivo optometrico. Ma poi? Cosa bisogna fare? Come poter affrontare al meglio un percorso di training visivo optometrico? Quale è lo scopo? Per rispondere a questi dubbi la cosa più semplice è fornire ai discenti delle linee guida per svolgere un TV.  

ISCRIVITI AL CONGRESSO UNITARIO

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Bendetti: Congresso in ottica e optometria, successo che arriva da lontano
Ai microfoni di Ottica Italiana TV c'è Marco Benedetti, rappresentante del Coordinamento albo ottici optometristi, che esprime la sua soddisfazione per la riuscita del Primo Congresso Unitario e spiega anche come è nato il progetto.

Contattologia e visual training nei workshop del Congresso Unitario

Pubblicità