il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 12 Giugno 2024
- Aggiornato 10/6, 18:41

Anfao lancia la certificazione di sostenibilità sul prodotto

di Redazione
24 Giugno 2022
10:41
«Questo progetto vuole dare uno strumento nuovo e competitivo - afferma Giovanni Vitaloni, presidente Anfao - a tutte le aziende che già operano seguendo i concetti di trasparenza e sostenibilità: infatti attraverso questa label lo potranno certificare in maniera ufficiale e volontaria».

È stato presentato, il 23 giugno a Padova, per la prima volta da parte di Anfao il progetto di certificazione di sostenibilità, di cui l’associazione è promotrice e di cui Certottica sarà l’ente di certificazione, per l’adozione di un’etichetta di qualificazione ambientale dei prodotti di occhialeria, al fine di valorizzare l’impegno degli associati volto al miglioramento della prestazione ambientale della filiera. Il rapporto è stato condotto insieme agli advisor dello Studio Fieschi.

«La sostenibilità è oggi sempre più al centro dell’attenzione globale – si legge nella nota di presentazione Anfao – il mercato si sta infatti muovendo verso una maggiore sensibilità dei consumatori alle tematiche eco-friendly, che spesso influenzano anche le loro scelte di consumo: secondo alcune ricerche, infatti, il 47% degli utenti considera fondamentale l’attenzione all’ecosostenibilità dei propri brand moda preferiti, mentre l’83% reputa che il design di un prodotto debba ridurre il suo impatto ambientale (materiali, imballaggio, processo industriale, ecc.). Inoltre, il 79% dei consumatori italiani afferma di controllare – spesso o a volte – l’origine delle materie prime dei prodotti che acquista».

Queste riflessioni hanno portato i promotori del progetto a riconoscere una necessità contingente per le aziende che vogliono essere in prima linea puntando lo sguardo ai temi di trasparenza e sostenibilità.

«Per questo il progetto di Anfao è finalizzato – prosegue la comunicazione – allo sviluppo di un programma, che consenta di certificare la sostenibilità sia dei singoli componenti sia del prodotto finito nell’ambito del settore occhialeria, in modo da valorizzare l’impegno degli associati per il miglioramento della prestazione ambientale della filiera attraverso l’adozione di un’etichetta (fisica o virtuale)».

Il Programma di certificazione unirà la conformità a standard e norme di settore alla flessibilità di un Programma proprietario, permettendo di definire una strategia di filiera salvaguardando l’identità di ciascuna realtà. «Le etichette dovranno essere sviluppate su basi scientifiche – conclude la nota Anfao – che prevedono il rispetto di criteri specifici come consumi di energia e materiali, e richiedono la certificazione da parte di un organismo indipendente, Certottica appunto. Le informazioni riportate dall’etichetta dovranno essere verificabili, accurate, chiare, non fuorvianti e facilmente leggibili. Inoltre, le etichette contribuiranno ad una riduzione degli impatti ambientali associati ai prodotti: saranno identificati infatti solo quelli che soddisfano specifici criteri di preferibilità ambientale complessiva».

Nella foto Nicola Moro, project manager dello Studio Fieschi, durante la presentazione del progetto.

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

“Eticamente valorizza prodotto e centralità dell’ottico optometrista”
Gli ottici optometristi promotori del progetto di Federottica, Gianluca Pieragostini e Paolo Muscetti, durante il Congresso Unitario di Milano raccontano a OITV le adesioni delle aziende a Eticamente nell’ultimo anno e mezzo e come il progetto dia valore alla professionalità dell’ottico optometrista e alle imprese partecipanti.

Anfao lancia la certificazione di sostenibilità sul prodotto

Pubblicità