il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
venerdì 19 Aprile 2024
- Aggiornato oggi, 13:07

Visionottica Award celebra 10 anni premiando tre promettenti laureati

di Massimiliano Lanzafame
21 Giugno 2023
17:44
In occasione dell’incontro per celebrare il decennale di Visionottica Award, che si è tenuto domenica 19 giugno a Villa Pamphili Roma, sono stati premiati gli autori delle migliori tesi di laurea in ottica e optometria, per il 2023, Giulia Garassino, Gian Luca Verrenti e Vittoria Baruzzu.

Nato con l’intento incoraggiare e sviluppare la ricerca e gli studi inerenti alla professione di ottico optometrista, il concorso annuale e nazionale VisionOttica Award, presieduto da Giulio Velati (subentrato quest’anno al compianto Jeff Longoni) e organizzato da Vision Group, è arrivato alla decima edizione.
Per il concorso 2023, al primo posto si è classificata Giulia Garassino, laureata dell’Università Milano Bicocca, con “Valutazione della funzione oculomotoria tramite Eye Tracker: indagine dei movimenti saccadici nei pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica”; al secondo posto Gian Luca Verrenti, laureato anche lui all’Università Milano Bicocca, con “Valutazione delle applicazioni di lenti a contatto corneo-sclerali su cornee regolari”; e al terzo Vittoria Baruzzu, laureata dell’Università di Torino, con “Applicazioni oftalmiche delle Metalenti”.
I tre giovani e promettenti laureati in ottica e optometria hanno esposto i tratti salienti dei loro lavori a una platea di tutto rispetto – comprendente professionisti dell’optometria a livello internazionale, diversi coordinatori dei corsi di laurea, rappresentanti delle associazioni, oltre alla stampa di settore – da cui hanno ricevuto un plauso generalizzato.

«I dieci anni del Visionottica Award – ha ricordato Giulio Velati, presidente della Commissione Visionottica Award – li dobbiamo principalmente a una persona: Jeff Longoni, supportato dal Cda di Vision Ottica, che ha visto lontano e coordinato da Marco Procacciante, ceo di grande livello. Jeff era un visionario che aveva dato, durante tutta la sua vita, un’ampia dimostrazione di coinvolgimento attivo nel creare le condizioni affinché l’Optometria acquisisse sempre più spazio in Italia, al pari del resto del mondo, nel campo del benessere e della “salute”».    

Per la prima volta, a partire da questa edizione, Visionottica Award ha premiato (con un contributo) un corso di laurea, quello dell’Università degli Studi Milano Bicocca, in segno di “riconoscimento nella ricerca e nello sviluppo in ottica e optometria”. Premio ritirato simbolicamente dalla professoressa Adele Sassella, coordinatrice del CdL.

«Vision Group fin dalla sua nascita ha sempre sostenuto la professione e l’abbiamo sempre considerata un elemento chiave per la competizione sul mercato – ha commentato Marco Procacciante, amministratore delegato Vision Group – per questo motivo dieci anni fa, anche su intuizione del nostro collega Jeff Longoni è nato Visionottica Award, che mette insieme tre elementi chiave per la valorizzazione della professione: le università, gli studenti e le associazioni. Insieme sinergicamente questi attori lavorano per lo sviluppo della nostra professione e del mercato». Il concorso VisionOttica Award, infatti, è realizzato in collaborazione con Aloeo, Adoo-Federottica e le università italiane del corso di laurea in ottica e optometria.

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Aioc: il Congresso dà valore all’ottica e optometria
Giuliano Bruni, presidente Aioc, spiega a OITV l’importanza del Congresso Unitario del 19 e 20 maggio 2024, per far riconoscere l’importanza della figura dell’ottico optometrista e dare forza alla comunità dei professionisti della visione.

Visionottica Award celebra 10 anni premiando tre promettenti laureati

Pubblicità