il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
sabato 22 Giugno 2024
- Aggiornato 18/6, 13:19

Mido premia la sostenibilità con il Cse Award

di Redazione
1 Dicembre 2022
17:19
In occasione dell’edizione 2023 dell’eyewear show, in programma a Fiera Milano Rho-Pero dal 4 al 6 febbraio, l’organizzazione premia gli occhiali e gli astucci sostenibili con il Certified Sustainable Eyewear Award.

Sono diverse le novità che anticipano l’apertura di Mido 2023, in programma da sabato 4 a lunedì 6 febbraio nei padiglioni di Fiera Milano Rho-Pero. Una di queste novità è l’attenzione alla sostenibilità, un tema molto presente e che la fiera premia con il Cse Award (Certified sustainable eyewear): il riconoscimento ideato da Mido, in collaborazione con Anfao e Certottica, che valuta la sostenibilità nel settore dell’eyewear a livello internazionale.

«All’edizione zero potranno partecipare tutti gli espositori di Mido 2023 – sottolinea una nota degli organizzatori – candidando un occhiale da sole, una montatura o un astuccio: un’autorevole giuria internazionale di esperti valuterà i prodotti in gara che, per aggiudicarsi il premio, dovranno essere stati realizzati nel rispetto dei principi della sostenibilità. Riciclo dei materiali, riduzione dei consumi nei processi produttivi e distributivi, valorizzazione della supply chain, eliminazione degli sprechi, grado di riciclabilità, utilizzo di energie rinnovabili, eventuali certificazioni già in possesso sono alcuni dei criteri che la giuria utilizzerà per decretare i primi vincitori».

Le categorie premiate sono sei:
– Cse Award Sunglasses Europe;
– Cse Award Sunglasses Rest of the World;
– Cse Award Frames Europe;
– Cse Award Frames Rest of the World;
– Cse Award Cases Europe;
– Cse Award Cases Rest of the World.

Per partecipare, gli espositori devono compilare il form online disponibile dal 15 dicembre 2022 al 15 gennaio 2023, nella sezione “Partecipa” del sito ufficiale della manifestazione Mido.com, e possono scaricare il regolamento, analizzare tutti i criteri valutati e candidarsi.

«Un passo doveroso nell’occhialeria – è il commento del presidente di Mido, Giovanni Vitaloni –. Nel nostro settore abbiamo aziende davvero impegnate e attive nell’ambito della sostenibilità (ambientale, sociale, economica) da molto tempo: penso ai grandi player, ma anche a brand indipendenti che realizzano prodotti che cercano di impattare il meno possibile sull’ecosistema. Ritengo che dovremmo mettere tutto a fattor comune, prendendo ispirazione dall’esperienza di queste imprese, migliorando dove possibile e aggiornandoci continuamente per far crescere così tutta l’industria in questa direzione, con grande professionalità e serietà di intenti. Questo premio è un traguardo per noi fondamentale che però non decreta la fine di questo viaggio, ma la tappa di un percorso iniziato nel 2019 che ha ottenuto, per Mido 2022, la certificazione ISO 20121:2012, che attesta la gestione sostenibile dei grandi eventi».

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

31° Premio Ferrante di Optometria alla memoria di Sergio Villani
È un premio alla memoria quello consegnato per la trentunesima edizione del Premio Nazionale di Optometria “Francesco Ferrante”: il riconoscimento viene attribuito a Sergio Villani, nato a Cecina (Li) l’8 gennaio 1934 e scomparso a Pescia (Pt) 14 maggio 2021, che in cinquant’anni di carriera ha saputo tracciare linee fondamentali per lo sviluppo della professione dell’ottico optometrista.

Mido premia la sostenibilità con il Cse Award

Pubblicità