il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
mercoledì 22 Maggio 2024
- Aggiornato oggi, 16:01

Mido lancia la campagna “The eyewear universe” creata con l’Intelligenza artificiale

di Redazione
31 Maggio 2023
16:16
L’eyewear show, che si svolgerà a Fiera Milano Rho dal 3 al 5 febbraio 2024, presenta la nuova campagna di comunicazione worldwide realizzata integrando la creatività umana con il potere innovativo dell’Intelligenza artificiale, la prima di una fiera realizzata con questa tecnologia.

L’eyewear show internazionale anticipa i tempi ed esplora, primo nel settore fieristico, le potenzialità di uno strumento che rivoluziona il mondo pubblicitario. «Mido ha sempre cavalcato e spesso anticipato le nuove tendenze, non solo nel settore dell’occhialeria – commenta in una nota il presidente di Mido, Giovanni Vitaloni –. Ha modificato il concept tradizionale delle fiere, trasformandosi in un vero e proprio evento globale sia dal punto di vista degli allestimenti che degli happening e della formazione (pensiamo agli incontri Otticlub, disponibili anche online tutto l’anno).
Ha poi sempre creduto nell’innovazione tecnologica e digitale: è stata una delle prime manifestazioni al mondo a sviluppare una app da utilizzare in fiera e a utilizzare la realtà aumentata per una campagna pubblicitaria. Oggi cogliamo l’opportunità che ci offre l’Intelligenza artificiale per esplorare le nuove frontiere della comunicazione visiva, sapendo bene quanto la creatività umana sia insostituibile e che conoscere le nuove tecnologie significa saperle governare in modo intelligente». 

Il “claim” scelto per la campagna è “The eyewear universe”, «elaborato graficamente attraverso le sfere che compongono le immagini e fanno parte di un nuovo universo – si legge ancora nella nota –, con pianeti di diverse dimensioni e colori che, facendo da sfondo a figure iconiche di stile, contribuiscono a creare un mondo fantastico, quello dell’eyewear».

Per il secondo anno consecutivo la direzione creativa è stata affidata al designer e artista Max Galli, in collaborazione con Mixer Group. «Questa campagna rappresenta un punto di svolta nel settore pubblicitario – commenta Max Galli, creative director –. Strumenti come l’IA convertono le dinamiche creative e produttive ma la creatività umana, a maggior ragione, diventa un’abilità sempre più preziosa. Un concetto solido, un’idea forte, la capacità di saper discernere la bellezza di un’immagine rispetto ad un’altra sono facoltà che fanno ancora la differenza. Abbiamo realizzato la campagna fornendo all’IA tutti gli elementi di cui aveva bisogno: senza il nostro intervento, non sarebbe stato possibile creare nulla del genere».

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Bendetti: Congresso in ottica e optometria, successo che arriva da lontano
Ai microfoni di Ottica Italiana TV c'è Marco Benedetti, rappresentante del Coordinamento albo ottici optometristi, che esprime la sua soddisfazione per la riuscita del Primo Congresso Unitario e spiega anche come è nato il progetto.

Mido lancia la campagna “The eyewear universe” creata con l’Intelligenza artificiale

Pubblicità