il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
domenica 23 Giugno 2024
- Aggiornato 18/6, 13:19

Mido: pronti ad accogliere espositori e visitatori nella massima sicurezza

di Redazione
14 Dicembre 2021
16:11
Manca poco al ritorno della principale manifestazione mondiale dell’eyewear. Continuano i lavori di avvicinamento a Mido 2022 che si tiene presso la Fiera Milano Rho, dal 12 al 14 febbraio, in presenza.

Si mette a punto la macchina della sicurezza di Mido. A due mesi dall’evento, confermato il format, aperte le iscrizioni dei visitatori che anche quest’anno potranno utilizzare i treni, messi a disposizione dell’organizzazione, con sosta a Rho Fiera e prenotabili direttamente sul sito www.mido.com da metà gennaio, messo a punto il ricco programma degli eventi (area Otticlub e Centro Congressi), è il momento di coniugare tutte le esigenze della fiera con i fondamentali protocolli di sicurezza per accogliere espositori e visitatori da tutto il mondo.

Le regole per l’accesso in fiera di aziende espositrici, buyer e visitatori saranno quelle in vigore in Italia per le manifestazioni pubbliche: green pass, distanziamento fisico, obbligo dell’utilizzo delle mascherine, sanificazione degli spazi congressuali e degli oggetti.

Per la prima edizione di Mido in presenza con le nuove norme, la strategia degli organizzatori è esplicitamente volta a riunire il settore nella manifestazione di riferimento, obiettivo raggiungibile grazie alla messa in opera di tutti i dispositivi di sicurezza e grazie alla collaborazione da parte di tutti gli stakeholder.

Anche la Fiera Milano Rho non si è fermata e in questi mesi ha ospitato numerose manifestazioni che hanno popolato con successo i padiglioni, con considerevoli risultati in termini di pubblico. Gli organizzatori dell’eyewear show hanno studiato i ritorni di esperienza per individuare best practice e per rendere ancora più fruibile e in piena sicurezza la manifestazione di metà febbraio.

Puntigliosa organizzazione e grande determinazione, come spiega Giovanni Vitaloni, presidente di Mido: «L’obiettivo primario è assicurare la salvaguardia della salute a lavoratori e visitatori e ce la stiamo mettendo tutta perché, rispetto al passato, oggi le manifestazioni sono possibili, sebbene richiedano una rigida organizzazione e il fermo rispetto delle norme, in fase di organizzazione, durante l’allestimento e a evento in corso. Non è stato facile, ma l’eyewear mondiale ha bisogno delle manifestazioni come la nostra che non si è mai fermata. Grazie al sostegno dei diversi partner, tra cui il Ministero dello Sviluppo Economico, Fiera Milano, il Ministero della Salute, Ice, siamo in grado di confermare il format tradizionale di Mido e di dare garanzie a chi arriva, pronto a incontrarsi nuovamente, toccare prodotti e materiali, vivere esperienze che l’evento virtuale non può offrire».

Per la nuova esperienza fisica, sono già aperte le iscrizioni e molti espositori da diverse parti del mondo hanno già scelto e confermato il loro spazio; il programma prevede visite ai padiglioni espositivi di tutta la filiera, momenti di business, seminari formativi e super eventi, con ospiti internazionali e la tradizionale passerella di testimonial Vip.

«Per l’evento 2022 abbiamo scelto parole chiave quali sostenibilità, innovazione e futuro – aggiunge Vitaloni – ma il vero leit motiv che unisce tutto il settore in fiera è la resilienza. La filiera vuole reagire a due anni di vita on line e all’annullamento di eventi in presenza. Chiaramente a oggi non possiamo dire di essere fuori dalla crisi sanitaria, ma il nostro Paese sta rispondendo in modo reattivo e con la somministrazione delle terze dosi confidiamo tra un paio di mesi di sentirci ancora più al sicuro e di poter proseguire il percorso che stiamo portando avanti tutti insieme nel nostro settore in Italia come all’estero».

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

31° Premio Ferrante di Optometria alla memoria di Sergio Villani
È un premio alla memoria quello consegnato per la trentunesima edizione del Premio Nazionale di Optometria “Francesco Ferrante”: il riconoscimento viene attribuito a Sergio Villani, nato a Cecina (Li) l’8 gennaio 1934 e scomparso a Pescia (Pt) 14 maggio 2021, che in cinquant’anni di carriera ha saputo tracciare linee fondamentali per lo sviluppo della professione dell’ottico optometrista.

Mido: pronti ad accogliere espositori e visitatori nella massima sicurezza

Pubblicità