il magazine
della federottica

Ora nei centri ottici
DAL 1959
giovedì 18 Luglio 2024
- Aggiornato oggi, 11:10

Mido apre le registrazioni per l’edizione 2022

di Redazione
3 Febbraio 2022
16:31
Inizia il conto alla rovescia per l’edizione numero 50, in programma dal 30 aprile al 2 maggio a FieraMilano Rho Pero. Da oggi sono aperte le registrazioni per buyer, designer, imprenditori, ottici, oculisti, giornalisti e tutti gli operatori della filiera degli occhiali.

Cresce la “Voglia di Mido” e i motori della fiera si sono accesi in vista dell’appuntamento di FieraMilano Rho Pero dal 30 aprile al 2 maggio 2022. Il primo passo arriva oggi, con l’apertura delle registrazioni, sul sito di Mido per tutti i visitatori dell’eyewear show internazionale: buyer, designer, imprenditori, ottici, oculisti, giornalisti e tutti gli operatori della filiera degli occhiali. L’apertura delle registrazioni è il segnale che tutto è pronto per dare vita a una manifestazione al massimo potenziale di traffico internazionale. Ed è proprio dalla risposta degli espositori esteri che gli organizzatori stanno ricevendo la fiducia di cui avevano bisogno.

«Il cambio di date è stata una scelta delicata e coraggiosa – commentato il presidente della manifestazione, Giovanni Vitaloni – per continuare a mantenere Mido l’appuntamento di riferimento nel settore a livello internazionale e che si sta oggi dimostrando quella appropriata perché tanti espositori e buyer, provenienti da ogni parte del mondo, stanno dando la loro adesione alla manifestazione di aprile. C’è un maggior senso di sicurezza tra gli operatori del settore, si respira un clima di ottimismo e di grande entusiasmo in attesa dell’edizione 2022, tutti pronti per partecipare in presenza. Siamo pronti a sorprenderci e sorprendere il nostro pubblico perché la “Voglia di Mido” è ormai dilagante e non possiamo fermarci».

Un ulteriore segnale di fiducia arriva anche dai numeri del settore, diffusi a dicembre in occasione dell’assemblea Anfao. Negli ultimi nove mesi del 2021 i dati hanno mostrato un miglioramento rispetto alle attese della prima parte dell’anno e un ritorno completo ai valori del 2019. In particolare, a guidare la ripresa sono soprattutto le montature da vista per le esportazioni e le lenti oftalmiche nel mercato interno, mentre per l’export tutti i principali paesi di riferimento per l’occhialeria italiana si stanno dimostrando in ripresa.

«Le aziende del nostro settore sono ripartite – conclude Vitaloni – e guardano al prossimo Mido 2022 come un’occasione imperdibile per incontrare finalmente la clientela nazionale e internazionale fisicamente e presentare le collezioni, che parleranno soprattutto di durabilità, ricerca, sostenibilità e qualità. Non è più il tempo per i tentativi e gli sprechi. C’è bisogno di concretezza e a Mido siamo pronti a rispondere a questa loro esigenza».

Ultime notizie

1
2
3
4
5
Newsletter

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando sull’apposito link che riceverai in ogni newsletter.
Le informative privacy sulla gestione dei tuoi dati le trovi cliccando qui.
Problemi con l’iscrizione? Consulta le FAQ.

Lasciati coinvolgere dal nostro rapido riepilogo delle notizie da non perdere!

Top video

Uno sguardo sul Primo Congresso Unitario di Ottica e Optometria
Un breve resoconto sulla due giorni congressuale dal titolo "VISIONE & DIGITALE, UN APPROCCIO COMPLETO PER L’OTTICA E L’OPTOMETRIA MODERNA", svoltosi a Milano il 19 e 20 maggio 2024.

Mido apre le registrazioni per l’edizione 2022

Pubblicità